Carcinoma basocellulare L’attività antitumorale di un “vecchio” antimicotico

Itraconazolo, un “vecchio” antimicotico, si delinea come potenziale agente antitumorale nei soggetti affetti da carcinoma basocellulare In letteratura esistono alcuni studi sperimentali che evidenziano un’attività antitumorale per itraconazolo, un farmaco antimicotico ad ampio spettro, di vecchia data, a basso costo e ben studiato sotto il profilo di efficacia e sicurezza. In modelli animali, itraconazolo aveva dimostrato di rallentare la crescita tumorale, interferendo con la via

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Login utenti registrati
   
Nuovo utente
*Indicare l'accettazione delle condizioni di servizio TOS
*Campo obbligatorio