Vitamina D Fattore predittivo precoce di evoluzione della sclerosi multipla

Sclerosi multipla: i livelli di vitamina D come fattore predittivo precoce di attività e progressione della malattia Secondo un recentissimo studio la vitamina D avrebbe le potenzialità per ridurre la progressione e la gravità della sclerosi multipla (SM), in pazienti con un primo episodio suggestivo di malattia (CIS, sindrome clinicamente isolata). La carenza di vitamina D è una condizione di frequente riscontro nei pazienti affetti

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Login utenti registrati
   
Nuovo utente
*Indicare l'accettazione delle condizioni di servizio TOS
*Campo obbligatorio