EXPO Milano 2015, in sintonia con il paziente-consumatore celiaco

Expo 2015

Expo Milano 2015 è in sintonia con il paziente celiaco. Un importante appuntamento nell’ambito dell’esposizione universale è stato quello del 18 maggio scorso, presso “Casa Abruzzo”. L’incontro-dibattito, ideato e organizzato da BiAlimenta, azienda specializzata nella produzione di alimenti della gastronomia italiana in versione dietetica e senza glutine, con il patrocinio di Slow Food Abruzzo e Molise e Polo Agire, aveva come filo conduttore la tradizione alimentare italiana e il paziente-consumatore celiaco.

Dall’incontro è emersa la figura del soggetto celiaco, non più solo paziente, ma vero e proprio consumatore attento a un mercato, quello gluten free della ristorazione e della grande distribuzione, in sensibile sviluppo, e dedito ai piaceri della tavola e della buona cucina. Un target in continua crescita che richiede una forte domanda di mercato, alla quale le aziende di riferimento sono chiamate a offrire una gamma quanto più completa di prodotti per una cucina ricca e soprattutto rispettosa dei valori e dei sapori della tradizione made in Italy.

E proprio assecondando il piacere della tavola, senza necessariamente essere emarginati dalle offerte della grande ristorazione, che Chiara Scaglione, rappresentante del settore marchio Spiga Barrata AIC (Associazione Italiana Celiachia) ha evidenziato la presenza di un servizio di grande utilità, ovvero una sorta di guida segnalata in una sessione apposita del portale dell’esposizione universale dove è possibile reperire segnalazioni sui luoghi in cui poter mangiare in sicurezza a Milano nel corso dei sei mesi dedicati all’Expo, senza pericoli di contaminazione.

E per il piacere del buon gusto e della buona tavola, a conclusione dell’incontro, si è tenuto uno show cooking a cura dello chef gluten free Marcello Ferrarini.

Articoli collegati