Infarto nella donna, al via la prima campagna di prevenzione

Vivi con il cuoreInfarto nella donna: al via la prima campagna di prevenzione nel nostro Paese. Le patologie cardiovascolari, e in particolare l’infarto, rappresentano la prima causa di decesso nelle donne che tuttavia sembrano sottovalutarne la gravità e il rischio. L’infarto “al femminile” è ben diverso da quello tradizionalmente più conosciuto, ovvero quello che colpisce gli uomini. Nelle donne l’evento si manifesta spesso con sintomi non specifici, e di conseguenza ignorati, e ha diagnosi, prognosi e terapia differenti. Ecco perché va segnalata l’iniziativa Vivi con il Cuore, la prima campagna di informazione per riconoscere e prevenire l’infarto nella donna, con l’obiettivo di promuovere e sviluppare la conoscenza e la consapevolezza delle patologie cardiovascolari, e spingere le donne ad adottare strategie “salva-cuore”.
L’iniziativa è partita alla fine di marzo, ed è promossa da Abbott, con il patrocinio della Società Italiana di Cardiologia (SIC), delle Associazioni Regionali Cardiologi Ambulatoriali (ARCA), della Società Italiana di Patologia Clinica e Medicina di Laboratorio (SIPMeL) e da SIBioC – Medicina di Laboratorio (Società Italiana di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica). La campagna utilizza un sito web (www.viviconilcuore.it) e un’App disponibile gratuitamente su AppStore e Google Play per tablet e smartphone iOS e Android.
Sul sito, le donne potranno trovare informazioni sulle malattie cardiache, riconoscere le differenze di genere, scoprire i sintomi dell’infarto e le specificità nella donna, tanti consigli per attuare efficaci strategie di prevenzione e un semplice test per valutare il proprio stile di vita. La campagna ha preso il via lo scorso 31 marzo e ha come media partner il canale televisivo FoxLife e l’emittente Radio Italia.