Malattie rare, si accendono i riflettori in occasione della Giornata mondiale

Sono oltre 7.000 quelle a oggi conosciute e diagnosticate, di cui l’80 per cento di origine genetica e il 75 per cento colpisce in età pediatrica, per un totale stimato tra le 700.000 e un milione e mezzo di persone circa solo in Italia. Questi i numeri delle malattie rare, un vero e proprio “mondo nascosto” che però deve emergere, deve essere scoperto. Ecco perché nasce The Rarest Ones, un video promosso in occasione della Giornata mondiale delle malattie rare (28 febbraio) realizzato da Dompé con il patrocinio della Federazione Italiana Malattie Rare UNIAMO F.I.M.R. Onlus. Il protagonista è Tommaso Galluppi, 22 anni, paziente “raro”, volto ufficiale della campagna che focalizza l’attenzione su un tema spesso sottovalutato: quello di chi convive ogni giorno con una di queste patologie. Quasi come se gli animali ne divenissero “testimonial”, in una sorta di “staffetta” virtuosa, Tommaso porta sullo schermo la suggestiva analogia tra questi due mondi. Un susseguirsi di immagini, suoni e ambientazioni dalla straordinaria carica cinematografica che trovano la loro sintesi nella figura del protagonista e nel claim To be rare like me, is to be ignored. Un messaggio che vuole scuotere le coscienze e spingere alla riflessione e alla condivisione, come mezzo per promuovere uno sguardo consapevole su questo tema. Il video, che si accompagna all’hasthag #ICareAboutRare per la condivisione in rete e sui social, è visualizzabile sul canale YouTube Dompé, insieme ad altri contenuti di backstage legati alla campagna.

Questo è il link: http://youtu.be/Tmv2LKNeEoI