Con il progetto “A casa lontani da casa”, Milano si conferma città solidale

Con il progetto “A casa lontani da casa” Milano si conferma città solidale, pronta ad accogliere nelle sue “case” malati e loro familiari che giungono nel capoluogo lombardo per motivi di salute. L’iniziativa nata nel 2013 grazie al supporto di associazioni da tempo attive nell’assistenza ai malati (PROMETEO, AVO Milano, LILT Milano, CasAmica) e con il sostegno di Teva Italia, Filo Diretto ONLUS, Fondazione CARIPLO, Creval, si propone di offrire un alloggio adeguato e soprattutto a prezzi contenuti alle persone che devono fermarsi a Milano per un certo periodo di tempo e che devono intraprendere un percorso di cura in strutture specializzate.

Il progetto in questo modo fornisce una risposta concreta a un problema sociale emergente ovvero quello dei “viaggi per la salute”.
Sul sito www.acasalontanidacasa.it si possono trovare tutte le informazioni sulla rete di accoglienza; inoltre è a disposizione degli utenti alla ricerca di un alloggio un call center (800161952) attivo 24 ore. Presso l’INT di Milano è da poco aperto anche “uno sportello” dedicato.

I posti letto offerti ai malati e ai loro familiari oggi arrivano a 1.200 e il numero complessivo di pernottamenti è in costante crescita.