Disfunzione lacrimale, l’autodiagnosi diventa “smart”

Disfunzione lacrimale, l’autodiagnosi diventa smart grazie a un test messo a punto dal Gruppo P.I.C.A.S.S.O (Partners italiani per la correzione delle alterazioni del sistema di superficie oculare), e presentato in un incontro a Milano, lo scorso 20 aprile che è stato promosso da Thea Farma. La disfunzione lacrimale anche conosciuta come occhio secco è abbastanza frequente, tanto che secondo le stime il 12-16 per cento

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Login utenti registrati
   
Nuovo utente
*Indicare l'accettazione delle condizioni di servizio TOS
*Campo obbligatorio