Cordone ombelicale, una giornata mondiale per la donazione delle staminali

Il parto offre l’occasione per un prelievo semplice e non invasivo di cellule staminali, che sono presenti nel cordone ombelicale. Le cellule staminali sono utilizzabili per trattare più di 80 patologie, tra cui leucemie, anemie, talassemia, linfomi. Dal 15 novembre del 1988, data del primo trapianto con cellule staminali cordonali su un paziente affetto da Anemia di Falconi, sono stati più di 35mila i trapianti eseguiti in tutto il mondo.

Eppure, in Italia attualmente il 95% dei cordoni ombelicali viene smaltito come rifiuto speciale. Contro questo spreco di materiale biologico con straordinarie potenzialità terapeutiche è stata indetta per il 15 novembre la prima Giornata Mondiale del Cordone Ombelicale (World Cord Blood Day).

L’iniziativa si pone a sostegno della ricerca scientifica su questo e tema e, contemporaneamente, punta a una maggiore divulgazione delle cognizioni acquisite. In tutto il mondo per questa occasione di svolgeranno 35 iniziative accademiche per fare il punto sulle evidenze scientifiche e i traguardi raggiunti dalla medicina rigenerativa, che  ha grandi potenzialità nella cura di diverse patologie come le lesioni del midollo spinale, la paralisi cerebrale, l’autismo, il diabete.

Attualmente le cellule staminali possono essere conservate in una banca privata – familiare oppure possono essere donate in una banca pubblica, per dare la possibilità di cura alle persone che necessitano di un trapianto. Per questo è importante è importante diffondere una maggiore conoscenza sulle applicazioni mediche delle cellule staminali ricavate dal corodone ombelicale.

Il World Cord Blood Day è promosso dalla Fondazione Be the Match, dalla comunità di professionisti WMCDA, dall’ente no profit internazionale Cord Blood Association, dall’AABB Center for Cellular Therapies e dalla fondazione FACT (Foundation for accreditation of cellular therapy). Il Gruppo Famicord, specializzato nel processare e conservare cellule staminali, è partner Europeo.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito internet della Giornata