Ricerca, Merck sostiene con 1,25 milioni progetti sulla fertilità

I vincitori del GIF 2017

E’ stato assegnato il GFI 2017 (Grant for Fertility Innovation), il premio istituito da Merck nel 2009 per sostenere il progresso scientifico e l’innovazione tecnologica nel campo della fertilità.  Si tratta di un consistente finanziamento che viene assegnato ogni anno ai progetti di ricerca traslazionale in gardo di aumentare il tasso di bambini nati. I due progetti vincitori sono stati annunciati nel corso di una cerimonia al Congresso Annuale della European Society of Human Reproduction and Embryology (ESHRE) a Ginevra, Svizzera. Son risultati vincitori:

  • “Endometrial Notch pathway as a novel target for improving implantation efficiency” di Luisa Campagnolo
  • “Pharmacogenetic algorithm for individualized controlled ovarian stimulation (iCOS) in assisted reproductive technology cycles” di Caio Parente Barbosa e Matheus Roque

Luisa Campagnolo è una ricercatrice italiana che, dopo 4 anni di lavoro negli Usa, ha recentemente aperto un laboratorio didattico all’Università di Tor Vergata a Roma per studiare gli effetti di un regolatore dell’angiogenesi (EGLF7), che potrebbe avere un ruolo decisivo anche nella riproduzione. Una ricerca che parte dall’ipotesi che EGLF7 sia decisivo anche per l’impianto dell’embrione uno dei momenti più critici della procedura di fecondazione assistita.

Inoltre Il Professor Bruno Lunenfeld, relatore alla cerimonia di premiazione del GFI 2017, è stato insignito del Premio alla Carriera Merck per il suo lavoro rivoluzionario dal 1954 nel campo della fertilità. “I risultati pionieristici del professor Lunenfeld nel campo della fertilità sono una grande ispirazione per noi in Merck. È altamente motivante considerare la portata dei suoi contributi. Da oltre 60 anni, la sua competenza e la sua esperienza hanno contribuito notevolmente ai nostri sforzi per migliorare la qualità della cura del paziente”, ha dichiarato Belén Garijo, membro dell’Executive Board di Merck e CEO Healthcare, nel conferire il Premio alla Carriera Merck al Professor Lunenfeld.