Ridurre troppo la pressione nella mezza età aumenta il rischio di demenza?

Ridurre troppo in fretta il livello di pressione sanguigna in soggetti di mezza età con pressione normale o leggermente ipertesi potrebbe avere effetti negativi sul mantenimento delle facoltà cognitive in età avanzata. La considerazione emerge da una serie di dati raccolti con uno studio osservazionale real-life e presentati lo scorso 28 aprile al Meeting Annuale dell’American Academy of Neurology (AAN). Emer McGrath, e colleghi del

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Login utenti registrati
   
Nuovo utente
*Indicare l'accettazione delle condizioni di servizio TOS
*Campo obbligatorio