Naltrexone-bupropione, la nuova associazione “anti-obesità” efficace anche nei pazienti con diabete di tipo 2

L’obesità rientra oggi a buon diritto tra le emergenze di salute pubblica sia per le dimensioni epidemiologiche che per le comorbilità a essa associate (diabete di tipo 2, ipertensione, sindrome metabolica, problemi respiratori e disturbi della deambulazione, tumori, problemi ginecologici ecc). Molteplici fattori entrano in gioco nella patogenesi dell’obesità (genetici, metabolici, psicologici, comportamentali, sociali ecc.), che pertanto si delinea come una condizione complessa, meritevole di

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Login utenti registrati
   
Nuovo utente
*Campo obbligatorio

Articoli collegati