MICI, supereroi dei fumetti in aiuto dei piccoli pazienti

IBDUnmascked, ovvero le malattie croniche intestinali (Intestinal Bowel Disease) smascherate è la campagna internazionale della Takeda, multinazionale del farmaco con casa madre in Giappone, che ha l’obiettivo di coinvolgere e motivare i giovani affetti da colite ulcerosa o malattia di Crohn utilizzando il linguaggio dei fumetti.

Sul sito della campagna un gruppo di “supereroi” offre a pazienti e caregiver contenuti informativi e strumenti utili per la gestione quotidiana di queste malattie, oltre a preziosi suggerimenti per migliorare la comunicazione con il proprio medico, resa talvolta difficile dalla natura stessa delle IBD.

I protagonisti della graphic novel sono diventati personaggi reali in carne ed ossa, in occasione del Summer Camp Junior, organizzato da AMICI Onlus nel cuore della Maremma Toscana.

Alcuni componenti dello staff dell’Associazione hanno indossato i panni dei personaggi dei fumetti interagendo con i ragazzi e invitandoli a unire le forze per combattere il cattivo, ovvero la malattia.

L’Associazione nazionale A.M.I.C.I. onlus, con sedi in 15 regioni, è costituita da persone affette da Colite Ulcerosa o Malattia di Crohn e dai loro familiari. Comitati di medici specialisti affiancano l’associazione sulle tematiche medico sociali e coordinano le iniziative di studio e di ricerca a carattere più strettamente medico-scientifico.

“Il Summer Camp Junior è un evento a cui teniamo molto perché dà la possibilità ai ragazzi, dai 7 ai 13 anni, di vivere un’esperienza unica in cui la malattia diventa un valore in un percorso di rafforzamento” – dichiara Enrica Previtali, Presidente di AMICI Onlus. “Ed è proprio all’interno di questo percorso che si inseriscono i supereroi di Takeda per unire le forze e rendere consapevoli i ragazzi che, in questa lotta, i veri supereroi sono loro”.