ECM, in arrivo sanzioni per i medici che non sono in regola con i crediti

, Professione medica, una Magna Charta per rifondarla

, Professione medica, una Magna Charta per rifondarla150 crediti formativi in un triennio: è l’obbligo previsto dalla legge per l’ECM (educazione continua in medicina) di medici e professionisti della sanità. In scadenza del triennio 2017-19 i medici sono tutti in regola? Secondo una stima dell’Enpam l’80% dei medici è in regola o “si sta mettendo in regola con i crediti formativi previsti”.

Nei primi mesi del 2020 si tireranno le somme del triennio che si sta chiudendo e per chi non avesse raggiunto i 150 crediti, entro la scadenza del 31 dicembre di quest’anno, potrebbero scattare le sanzioni degli Ordini. Se nel triennio precedente (2014-2016) si sono avuti almeno 121 crediti si avrà un bonus di 30 crediti, mentre per chi nello stesso periodo ne avrà avuti almeno 80, il bonus sarà di 15 crediti.

Una lettera del presidente della FNOMCeO, Filippo Anelli, inviata ai presidenti degli Ordini provinciali dei medici chirurghi e degli odontoiatri, ricorda l’importanza dell’aggiornamento professionale e sottolinea che spetta a loro la verifica del rispetto dell’obbligo di legge. Superata la scadenza infatti, gli ordini “saranno costretti ad avviare l’iter procedurale in sede disciplinare”.

Per il triennio 2019-21, si è insediata la nuova Commissione nazionale Ecm, che è presieduta dal ministro della Salute e ha per vicepresidenti il coordinatore della Commissione Salute delle Regioni, oggi Sergio Venturi, e il Presidente Fnomceo (Filippo Anelli).

Il ministro della Salute Giulia Grillo, in occasione dell’insediamento della nuova commissione, ha dichiarato di prefererire un sistema orientato a incentivi a chi si aggiorna, piuttosto che a sanzioni per chi non lo fa. Le sanzioni future per la ministra Grillo non invogliano “una categoria professionale già sottoposta a gravosi impegni di lavoro”.

Intanto Agenas (agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) ha comunicato che sul portale www.ape.agenas.it, nella sezione dedicata ai professionisti sanitari, è disponibile il servizio “myEcm”, tramite cui ogni professionista potrà monitorare la propria situazione formativa visualizzando i crediti acquisiti nell’ambito del programma nazionale di formazione continua in medicina (Ecm). Disponibile anche manuale per conoscere i dettagli sull’utilizzo del servizio.

 

Ultima modifica:

Giornalista professionista specializzato in editoria medico-scientifica, editor, formatore.

    Articoli collegati