Il battito del cuore. Prosegue la campagna di prevenzione

, Ipertensione, le malattie delle gengive sono associate alla pressione alta

, Ipertensione, le malattie delle gengive sono associate alla pressione altaPrevenzione e aderenza terapeutica. Sono questi i due grandi temi su cui si concentra la campagna #ilbattitodelcuore, promossa da Bayer, che ha come testimonial il cantautore Luca Carboni. Lanciata nove mesi fa la campagna – supportata dal sito web www.ilbattitodelcuore.it e dalla pagina Facebook dedicata ha riscosso grande successo con più di un milione di visualizzazioni del video.

Per questa campagna luca Carboni ha presentato una versione inedita della sua canzone registrata insieme ad un coro d’eccezione, composto da alcuni membri dell’associazione A.L.I.Ce. Italia onlus, persone che hanno vissuto una grave malattia cardio-cerebrovascolare.

Nicoletta Reale, presidente di A.L.I.Ce. Italia onlus, Associazione per la Lotta all’Ictus cerebrale commenta: “Un testimonial famoso e amato come Luca Carboni è fondamentale per diffondere un messaggio così importante. Nella campagna “Il battito del cuore” la partecipazione di un coro composto da pazienti ha potuto mettere in luce l’importanza della prevenzione e la gravità di una problematica – come quella dell’afasia – spesso non conosciuta che però conta circa un quinto dei 150.000 casi di ictus cerebrale che si verificano ogni anno in Italia. Siamo felici di continuare il progetto anche quest’anno”.

Partner di questa iniziativa di successo anche la Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa (SIIA) guidata dal Presidente Claudio Ferri che osserva: “Oltre a sensibilizzare la popolazione a ben controllare il rischio cardiovascolare, promuoviamo da sempre l’importanza di adottare uno stile di vita sano e la corretta aderenza alle terapie prescritte. La prevenzione, tuttavia, ha senso se ogni intervento è fatto in collaborazione, tempestivo ed attento alle terapie innovative e di avanguardia. Per questo, è molto importante che al primo coinvolgimento, quello dei pazienti, si aggiunga ora in questa campagna quello dei medici.”

Ultima modifica:

Giornalista professionista specializzato in editoria medico-scientifica, editor, formatore.

    Articoli collegati