Infarto, uno studio smentisce le differenze di genere nei sintomi

, Prevenzione, per le donne è più difficile smettere di fumare

, Prevenzione, per le donne è più difficile smettere di fumareDiverse ricerche degli anni passati hanno evidenziato la tendenza dei medici a trattare le donne con un attacco cardiaco con minore tempestività e aggressività rispetto agli uomini con gli stessi sintomi. Una delle motivazioni più frequentemente addotte per spiegare questo atteggiamento è la diversità dei sintomi riferiti dai pazienti: nelle donne l’infarto si manifesterebbe più spesso con sintomi atipici.

Un nuovo studio della British Heart Foundation (BHF), pubblicato alla fine di agosto sul Journal of American Heart Association, sembra smentire questa ipotesi. I ricercatori, infatti, hanno valutato i sintomi riferiti da un ampio gruppo di pazienti, uomini e donne, al momento in cui si sono presentati al pronto soccorso (prima della diagnosi) e hanno trovato che i sintomi tipici dell’infarto sono più frequenti nelle donne rispetto agli uomini.

Lo studio

I ricercatori del BHF Centre for Cardiovascular Science, Università di Edimburgo (UK) hanno valutato i sintomi segnalati da 1.941 pazienti (il 39% donne) che si sono presentati al pronto soccorso del Royal Infirmary of Edinburgh con sospetta sindrome coronarica acuta, nel periodo dal 1 giugno 2013 al 3 marzo 2017. Utilizzando il test della troponina è stato diagnosticato un infarto del miocardio di tipo 1 nel 16% (184/1185) degli uomini e nel 12% (90/756) delle donne.

Il dolore toracico era il sintomo di presentazione nel 91% (1081/1185) degli uomini e nel 92% (698/756) delle donne. I sintomi tipici erano più comuni nelle donne che negli uomini con infarto del miocardio (77% [69/90] contro 59% [109/184]; P = 0,007).

Le donne, rispetto agli uomini, soffrivano maggiormente di dolore che si irradiava alla mascella o alla schiena e avevano anche maggiori probabilità di provare nausea in aggiunta al dolore toracico (33% contro 19%).

Sintomi meno tipici, come dolore epigastrico (bruciore di stomaco), mal di schiena o dolore addominale erano più comuni negli uomini che nelle donne (41% negli uomini contro il 23% nelle donne).

, Prevenzione, per le donne è più difficile smettere di fumare

Fonte: JAHA, 2019, mod

Linee guida da cambiare

Secondo gli autori i dati raccolti in questo studio dovrebbero mettere in discussione la convizione che l’infarto nella donna si presenti più spesso con sintomi atipici proprio perché questo potrebbe provocare ritardi nella diagnosi e nelle cure.

 Amy Ferry, primo autore dello studio, riassume: “Sia gli uomini che le donne presentano una serie differenziata di sintomi, ma il nostro studio mostra che i cosiddetti sintomi tipici nelle donne dovrebbero sempre essere visti come un allarme rosso per un potenziale infarto.”

I ricercatori sottolineano anche l’importanza che deve essere data nella diagnosi della combinazione del dolore toracico con altri sintomi come mal di schiena nausea, palpitazioni e si interrogano sull’effettiva utilità ai fini di una diagnosi tempestiva della distinzione tra sintomi tipici e atipici

Gli autori concludono che: “Le donne descrivono più frequentemente il dolore di natura tipica rispetto agli uomini e i sintomi tipici sono più predittivi di una diagnosi di infarto del miocardio nelle donne rispetto agli uomini. Auspichiamo che le linee guida e il materiale educativo siano aggiornati per ridurre al minimo il rischio di diagnosi insufficiente e trattamento delle donne con infarto del miocardio”.

 

Ultima modifica:

Giornalista professionista specializzato in editoria medico-scientifica, editor, formatore.

    Articoli collegati