Lung Ambition Alliance. Superare i limiti, insieme

Siamo in un momento critico nella lotta contro il carcinoma polmonare. Questa patologia è stata responsabile, solo nel 2018, di circa 1,8 milioni di morti nel mondo – quasi un quinto di tutte le morti per cancro.[1] I progressi della scienza e della tecnologia hanno aperto la strada a maggiori speranze, fondate su una maggiore comprensione della biologia di base del carcinoma polmonare che ha permesso innovazioni cliniche e miglioramenti nella diagnosi e nella gestione della patologia. Eppure, nonostante questi progressi, i tassi di sopravvivenza per i pazienti affetti da carcinoma polmonare hanno mostrato solo un modesto miglioramento negli ultimi anni rispetto ad altre frequenti patologie tumorali.[2] Attualmente, solo un paziente su cinque affetto da carcinoma polmonare è in vita cinque anni dopo la diagnosi.[3] Dobbiamo agire con urgenza per migliorare gli esiti delle terapie e la sopravvivenza per i pazienti con carcinoma polmonare.

La Lung Ambition Alliance vuole sfidare la situazione. Quattro organizzazioni leader nell’impegno contro il carcinoma polmonare si sono riunite per accelerare i progressi per la sopravvivenza e migliorare i risultati dei trattamenti per questi pazienti. Il nostro obiettivo è ambizioso ma crediamo raggiungibile: riuscire ad eliminare il carcinoma polmonare come causa di morte.

PUBBLICITÀ
Medica2021

Il primo passo verso questo obiettivo sarà quello di raddoppiare la sopravvivenza a cinque anni a questa malattia entro il 2025. Per raggiungerlo, i nostri quattro Alleati – la International Association for the Study of Lung Cancer (IASLC), Guardant Health, il Global Lung Cancer Coalition (GLCC), e AstraZeneca – hanno identificato tre aree nel percorso di questi pazienti sulle quali focalizzarsi:

  • Incrementare lo screening e la diagnosi precoce del carcinoma polmonare: sia aumentando la consapevolezza sulle evidenze a supporto dello screening e affrontando gli ostacoli a una diagnosi precoce che semplificando l’utilizzo e rafforzando l’affidabilità delle tecnologie diagnostiche che contribuiscono a una comprensione più profonda della progressione della malattia[4],[5]
  • Garantire trattamenti con potenziale curativo: consentendo il cambio di paradigma verso interventi più precoci laddove con un corretto approccio clinico esiste ancora una possibilità di cura[6],[7]
  • Migliorare la qualità delle cure: collaborando con le Associazioni Pazienti e con le Istituzioni per affrontare le sfide più urgenti, migliorando il coordinamento tra gli operatori sanitari all’interno dei team multidisciplinari e rafforzando l’importanza di un intervento tempestivo

Sono in corso diversi progetti focalizzati su queste aree di interesse che affiancano i trattamenti e le soluzioni diagnostiche già disponibili.

Lungo il percorso che abbiamo intrapreso, sarà fondamentale per noi lavorare insieme per comprendere e superare ogni ostacolo che impedisca il progresso. In questa fase iniziale, stiamo chiedendo ai membri delle comunità scientifiche e di advocacy che sostengono questa visione, di condividere con noi il loro punto di vista sullo stato attuale delle cure per il carcinoma polmonare all’indirizzo www.lungambitionalliance.org.

Non possiamo essere pienamente soddisfatti dei traguardi raggiunti ad oggi dalla scienza e dalla tecnologia e siamo convinti che, facendo convergere le diverse prospettive ed esperienze nel campo del carcinoma polmonare verso un obiettivo condiviso, sia possibile accelerare il progresso della ricerca.

  1. World Health Organization. International Agency for Research on Cancer. Fact Sheet – Lung Cancer. Available at http://gco.iarc.fr/today/data/factsheets/cancers/15-Lung-fact-sheet.pdf. Accessed May 2019
  2. Roser M & Ritchie H. Cancer – Our World in Data. Available at https://ourworldindata.org/cancer. Accessed May 2019
  3. Cancer.Net. Lung Cancer – Non-Small Cell – Statistics. Available at www.cancer.net/cancer-types/lung-cancer-non-small-cell/statistics. Accessed May 2019
  4. Yousaf-Khan U, et al. Final Screening Round of the NELSON Lung Cancer Screening Trial: The Effect of a 2.5-year Screening Interval. Thorax. 2017;72:48–56
  5. The National Lung Screening Trial Research Team. Reduced Lung-cancer Mortality with Low-dose Computed Tomographic Screening. N Engl J Med. 2011;365(5):395–409
  6. Midthun D. Early detection of lung cancer. F1000Research. 2016;5(F1000 Faculty Rev):739
  7. NICE. The diagnosis and treatment of lung cancer (update). Available at https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK99021/pdf/Bookshelf_NBK99021.pdf. Accessed May 2019

Ultimo aggiornamento il 16 Settembre 2019 di: Pierpaolo Benini

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top