La gestione delle terapie farmacologiche nel paziente con SLA

Giuliana Capece, Luca Diamanti, Mauro Ceroni, Luisa Gervasio Istituto Nazionale Neurologico Fondazione Mondino, Pavia Nei pazienti affetti da sclerosi laterale amiotrofica, la presenza di disfagia può compromettere significativamente l’aderenza terapeutica. La disponibilità di formulazioni alternative alle compresse permette di migliorare la gestione della terapia. La sclerosi laterale amiotrofica (SLA) è una patologia neurodegenerativa che colpisce i motoneuroni centrali e periferici. Nel 90 per cento dei

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
captcha
*Campo obbligatorio

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.