Melanoma, un network per garantire omogeneità nella diagnosi e nella cura

Un approccio di qualità alla diagnosi e alla cura del melanoma, con una maggiore omogeneità su tutto il territorio nazionale. Con questo obiettivo nasce il progetto LinkME, promosso dall’Intergruppo Melanoma Italiano (IMI), un’associazione scientifica multidisciplinare che si occupa di tutte le problematiche attinenti a questo tumore (epidemiologia, prevenzione, biologia, diagnosi, terapia), con il contributo di Novartis.

“Il progetto LinkME di IMI – afferma il professor Ignazio Stanganelli, Presidente Intergruppo Melanoma Italiano – desidera garantire a tutti i pazienti italiani, indipendentemente dal luogo di residenza, le migliori opportunità di cura grazie alla creazione di un ampio network di eccellenza dove il team multidisciplinare garantisce competenza, attenzione e qualità nella diagnosi e cura. L’Intergruppo Melanoma Italiano è impegnato da tempo nel promuovere l’integrazione e la sinergia tra le varie discipline, nonché il miglioramento e l’identificazione del percorso multidisciplinare diagnostico e terapeutico del paziente con melanoma più appropriato, efficiente ed omogeneo, anche in stadio precoce di malattia.”

“L’incremento della patologia nella popolazione e la sua aggressività, sono alla base del programma LinkME, che IMI avvierà nel corso dell’anno per sensibilizzare i cittadini nei riguardi del melanoma, a partire dalla prevenzione primaria e secondaria. – afferma il professor Giuseppe Palmieri, Past-President Intergruppo Melanoma Italiano. – La complessità di questa malattia richiede la massima attenzione e qualità: è fondamentale effettuare un percorso diagnostico accurato, perché da questo dipende la scelta del trattamento più efficace. Una corretta diagnosi permette di personalizzare il trattamento, evitando inutili tossicità.”

Proprio per questo motivo l’IMI ha avviato un programma di certificazione di livello europeo della qualità dell’analisi mutazionale del melanoma all’interno dei laboratori italiani di diagnostica molecolare.

Maggiori informazioni sull’iniziativa si trovano qui

Ultimo aggiornamento il 19 Ottobre 2020 di: Alessandro Visca

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top