Piede diabetico, nuove linee guida per la prevenzione e il trattamento

Il 25% dei pazienti diabetici avrà un’ulcera del piede almeno 1 volta nella vita, una lesione a guarigione molto lenta, che spesso viene complicata da infezioni e che può portare anche all’amputazione. Si tratta di una delle complicanze più temibili della malattia diabetica, eppure, secondo i dati raccolti dall’Associazione Medici Diabetologi (AMD), solo il 20% dei diabetici si sottopone a un controllo annuale dei piedi.

La diagnosi precoce è cruciale perché prima si interviene per medicare la lesione, più possibilità ci sono di proteggere i tessuti dall’insorgenza di infezioni e dal conseguente rischio di amputazione.

Cristiana Vermigli, Coordinatore eletto del Gruppo di Studio intersocietario AMD-SID sul Piede diabetico indica le necessità più urgenti nella prevenzione e cura del piede diabetico e le principali novità contenute nelle nuove linee guida pubblicate dal Gruppo di lavoro internazionale sul piede diabetico (IGDF).

Ultima modifica:

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.