IBSA Farmaceutici, investimenti da 15 milioni di euro nei poli produttivi italiani

IBSA Farmaceutici, parte del Gruppo Institut Biochimique SA, ha confermato un piano di investimenti da 15 milioni di euro, tra la fine del 2020 e nel corso del 2021, finalizzato all’implementazione di nuove linee produttive, all’acquisizione di macchinari tecnologicamente sempre più avanzati e all’ampliamento dell’headquarter di Lodi. Come spiega Luca Crippa, CEO e Managing Director di IBSA Farmaceutici:

IBSA è tra le aziende farmaceutiche che fa ricerca e produce farmaci in Italia. La maggior parte dei prodotti che rendiamo disponibili sono sviluppati dai nostri ricercatori, sono realizzati presso i nostri stabilimenti e raggiungono poi tutto il mondo. Ogni anno il 7% del nostro fatturato viene reinvestito nella ricerca e sviluppo di formulazioni innovative, circa 1 punto percentuale in più rispetto alla media del settore in Italia. Alcune delle nostre tecnologie più avanzate si sono affermate nei mercati internazionali facendo di noi un esempio del valore e della qualità della ricerca Made in Italy e proprio l’export è diventato un importante pilastro della nostra crescita. In una prospettiva più ampia, ciò significa per noi partecipare attivamente alla crescita della filiera farmaceutica e alla ripresa dell’economia del Paese, attraendo investimenti e contribuendo allo sviluppo del territorio. Teniamo conto che IBSA ha già investito in Italia 120 milioni di euro nel corso degli ultimi 10 anni”

 

 

Ultimo aggiornamento il 15 Giugno 2021 di: Alessandro Visca

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top