Diabete, farmaci di ultima generazione prescrivibili anche dal MMG

L’AIFA, Agenzia italiana del farmaco, ha esteso ai medici di medicina generale la possibilità di prescrivere tre categorie di farmaci ampiamente utilizzate per la cura del diabete di tipo 2 e delle sue complicanze: inibitori del SGLT2, agonisti recettoriali del GLP1 e inibitori del DPP4.

La svolta è contenuta nella Nota 100 dell’Aifa che, secondo l’agenzia: “non si propone solo di definire la rimborsabilità dei farmaci, ma è stata pensata come un documento di indirizzo che consenta di individuare la scelta terapeutica più appropriata per il singolo paziente in rapporto alle sue caratteristiche, al quadro clinico generale e ai fattori di rischio che presenta”.

Le società scientifiche della Diabetologia (Associazione medici diabetologi e Società italiana di diabetologia) in un comunicato congiunto definiscono il provvedimento:

Una buona notizia per tutte le persone con diabete di tipo 2, per i loro familiari e i loro caregiver, ma anche un grande risultato per AMD e SID, che hanno a lungo sostenuto le scelte e le indicazioni descritte nella Nota 100 di AIFA e contribuito a validare  sulla base di solide evidenze scientifiche i contenuti che sono alla base del nuovo provvedimento.”

Questo il commento del presidente AMD (Associazione Medici Diabetologi)

Presidente AMD

L’Aifa ricorda che:

Il diabete mellito di tipo 2 rappresenta una patologia cronica con una prevalenza in crescita nella popolazione italiana, pari al 6-7% (oltre 3,5 milioni di pazienti), e un impatto rilevante in termini di morbosità e mortalità. Circa un terzo dei pazienti è seguito esclusivamente dal Medico di Medicina Generale (MMG).”

e aggiunge:

La corretta applicazione della Nota 100 richiederà uno sforzo di formazione da parte del SSN attraverso tutti i canali previsti e un confronto fra gli stakeholders regionali e nazionali con cui AIFA si rende sin d’ora disponibile a collaborare.”

La Nota 100 specifica altresì che nei casi nei quali sia indicata la prescrizione di 2 di questi farmaci in combinazione, questa potrà essere rimborsata solo dietro prescrizione dei Centri di Diabetologia

Vedi qui elenco dei farmaci interessati dalla Nota 100.

Anche Federazione nazionale degli Ordini dei Medici ha espresso un giudizio positivo sulla decisione dell’Aifa. Filippo Anelli, presidente della FNOMCeO, ha dichiarato a Quotidiano Sanità:

“l’apertura alla prescrizione da parte del medico di medicina generale consentirà di trattare in maniera ottimale i pazienti più fragili. Il medico di famiglia, infatti, gestisce il paziente in prossimità, tenendo conto della pluripatologia che deve ricondurre a un progetto di cura individuale. Finalmente tutti i pazienti avranno pieno accesso alla terapia antidiabetica più adatta per loro, senza discriminazioni economiche o dovute alle difficoltà negli spostamenti. Con vantaggi anche per l’intera collettività, in termini di gestione della malattia e prevenzione delle complicanze, soprattutto cardiovascolari”.

Ultima revisione: 1 Febbraio 2022 – Pierpaolo Benini

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.