skip to Main Content
mostraSM

I volti della Sclerosi Multipla raccontati dalla fotografia

Dieci opere fotografiche che rappresentano i diversi volti della Sclerosi Multipla. Dieci ritratti realizzati dall’instant artist Maurizio Galimberti, che è partito dalle riflessioni delle persone che vivono con la SM e dei medici che li hanno in cura, racccolte durante un laboratorio di ascolto.

La mostra fa parte della campagna “Nuova luce sulla SM. Riflettiamoci”, realizzata da Roche in collaborazione con AISM (Associazione italiana sclerosi multipla).

Rispetto a 20 anni fa, oggi chi riceve una diagnosi di SM sa che può contare su un’ampia gamma di farmaci e sulla possibilità di personalizzare la terapia, ma è essenziale accelerare il processo di diagnosi per facilitare l’inizio di terapie efficaci, al fine di favorire il rallentamento della progressione di malattia.”

spiega Filippo Martinelli Boneschi, neurologo presso l’Ospedale San Paolo di Milano e professore associato di neurologia all’Università degli studi di Milano. Dopo la diagnosi di questa malattia cronica inizia un percorso che durerà tutta la vita, oggi reso meno difficile dalla disponibilità di terapie efficaci.

le opzioni terapeutiche sono tanto più efficaci quanto più sono inserite all’interno di una relazione medico-paziente empatica e costruttiva. Di fronte a una nuova terapia, alle diverse caratteristiche dei farmaci disponibili, il neurologo deve considerare anche le aspettative delle persone con SM, i loro desideri e le loro esigenze, e arrivare così a una presa in carico globale”

sottolinea Laura Brambilla, Dirigente Medico I Livello, Neurologo, presso l’Istituto Neurologico C. Besta. Le fotografie di Galimberti raccontano emozioni, aspettative, difficoltà e frustrazioni dei pazienti, come conferma Francesco Vacca, Presidente nazionale di AISM:

È fondamentale che la malattia venga raccontata a partire dai racconti delle persone che con essa convivono: è attraverso le esperienze di chi ha già ricevuto una diagnosi da tempo che i nuovi diagnosticati possono capire quali sono le diverse opportunità oggi disponibili. Vogliamo quindi dare un messaggio positivo: la diagnosi non è la fine, ma l’inizio di un viaggio che è possibile condurre anche con la SM.”

La mostra delle opere di Maurizio Galimberti è aperta al pubblico, con ingresso libero, da venerdì 2 a domenica 11 dicembre 2022 presso la galleria MAC – Miradoli Arte Contemporanea, Alzaia Naviglio Grande, 54, Milano, nei seguenti orari:

●      2 dicembre dalle ore 17:00 alle ore 21:00

●      dal 3 all’11 dicembre dalle ore 12:00 alle ore 20:00.

Ultima revisione: 1 Dicembre 2022 – Alessandro Visca

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.