Viatris, nuovo portfolio di farmaci nell’area dell’oncoematologia

L’azienda farmaceutica Viatris ha annunciato l’ampliamento del proprio portfolio di prodotti nel settore oncologico con una serie di molecole destinate all’area oncoematologica. In particolare il pacchetto comprende farmaci equivalenti per il trattamento, in monoterapia o in associazione, di:

  • Mieloma multiplo (molecole utilizzabili per pazienti naive o che hanno già ricevuto precedenti terapie, eleggibili e/o non eleggibili al trapianto di cellule staminali);
  • Leucemia mieloide acuta e leucemia mielomonocitica cronica;
  • Sindromi mielodisplastiche (nelle sindromi a rischio intermedio e alto e nelle sindromi mielodisplastiche con delezione isolata del 5q);
  • Linfoma follicolare e mantellare.

Inoltre, Viatris ha avviato una collaborazione con Incyte Biosciences Italy per la realizzazione di un programma di uso compassionevole che contribuirà a rendere disponibile per la comunità scientifica l’opportunità di una nuova associazione terapeutica per il trattamento di pazienti affetti da linfoma diffuso a grandi cellule B in Italia, un tumore per il quale attualmente le opzioni di trattamento sono limitate.

L’ampliamento del portafoglio rientra nell’impegno dell’Azienda per l’innovazione e la sostenibilità in ambito oncologico, riassunto nel progetto “Innovability al servizio dell’Oncologia”, nato per offrire ai pazienti trattamenti equi e di qualità.

L’obiettivo primario di “Innovability” è l’introduzione di nuovi sistemi e nuovi criteri per fornire risposte efficaci ai bisogni di salute dei pazienti oncologici, con opzioni terapeutiche sostenibili.

Laura Borgna, Head of Hospital Business Unit e Pricing & Market Access di Viatris in Italia, commenta:

Il nostro progetto Innovability si rafforza ulteriormente grazie al lancio del portafoglio ematologico e alla partecipazione al programma di uso compassionevole consentendo al sistema sanitario di liberare risorse a favore dell’adozione dell’innovazione terapeutica. In Viatris siamo impegnati a supportare, innovare e rinnovare lo scenario del farmaco oncologico in Italia per garantire una presa in carico tempestiva e accesso alle terapie e prestazioni più appropriate per tutti i pazienti in modo omogeneo in tutto il Paese”.

 

 

Ultima revisione: 22 Settembre 2022 – Alessandro Visca

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.