Sonniferi, l’uso frequente potrebbe aumentare il rischio di demenza

L’uso frequente di sonniferi potrebbe aumentare il rischio di sviluppare una demenza negli anni successivi. Lo suggerisce una ricerca condotta dall’Università della California, San Francisco (USA) e presentata all’Alzheimer’s Association International Conference (AAIC) 2019. Yue Leng e coll. hanno preso in considerazione 3.068 adulti senza demenza di età compresa tra 70 e 79 anni. Inseriti […]

occhio

Degenerazione maculare senile, attenzione alla carenza di melatonina

Al 17° congresso della SOI, Società oftalmologica Italiana, tenutosi a Roma pochi giorni fa, si è svolto un incontro organizzato da Polifarma dal titolo “Melatonina dall’occhio al cervello, andata e ritorno”, nel quale il Professor Gianluca Scuderi, dell’Università La Sapienza di Roma ha spiegato l’importanza del corretto livello di melatonina per la salute degli occhi, […]

Obesità, nuova procedura mininvasiva per perdere peso

All’ultima edizione della Digestive Disease Week® (DDW) di San Diego, California (USA) sono stati presentati i buoni risultati iniziali della gastroplastica endoscopica a manica (endoscopic sleeve gastroplasty, ESG), una procedura non chirurgica, che potrebbe essere utilizzata come approccio iniziale per la cura dell’obesità lieve. La tecnica prevede l’immissione di un endoscopio attraverso la bocca nello […]

Infarto, buoni risultati con gli stent che si riassorbono

L’Italia è il primo paese in Europa per trattamento efficace dell’infarto miocardico acuto. Nel 2018 più di 37.000 pazienti colpiti da infarto stati trattati con angioplastica, con una mortalità intorno al 4% contro il 30% di 30 anni fa. “La riduzione della mortalità intraospedaliera è legata soprattutto al trattamento dell’infarto con l’angioplastica coronarica e l’Italia […]

Aritmie, con la telemedicina mortalità dimezzata

L’importanza del monitoraggio sottolineata al congresso AIAC Il monitoraggio a distanza dei parametri clinici è in grado di rivoluzionare la gestione delle aritmie cardiache: è quanto emerso dal Congresso nazionale dell’Associazione italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione (AIAC) tenutosi recentemente a Bologna. La telemedicina infatti è in grado di ridurre del 50% circa la mortalità e […]