Sonniferi, l’uso frequente potrebbe aumentare il rischio di demenza

L’uso frequente di sonniferi potrebbe aumentare il rischio di sviluppare una demenza negli anni successivi. Lo suggerisce una ricerca condotta dall’Università della California, San Francisco (USA) e presentata all’Alzheimer’s Association International Conference (AAIC) 2019. Yue Leng e coll. hanno preso in considerazione 3.068 adulti senza demenza di età compresa tra 70 e 79 anni. Inseriti […]

Alzheimeir, attenzione agli effetti nascosti del caldo

Le classiche raccomandazioni che si rivolgono soprattutto alle persone anziane nei periodi di grande caldo, come bere con regolarità, vestirsi adeguatamente e adeguare l’alimentazione, possono rappresentare un problema per le persone affette da demenza. Lo ricorda Orazio Zanetti, primario dell’Unità Operativa Alzheimer dell’Irccs Fatebenefratelli di Brescia : “Indossare un abbigliamento leggero, ridurre la temperatura corporea con […]

Olio d’oliva, nuovi dati sui meccanismi molecolari che prevengono l’Alzheimer

I polifenoli contenuti nell’olio extravergine d’oliva possono avere una funzione preventiva rispetto alla formazione di quelle proteine che, accumulandosi nel cervello, favoriscono lo sviluppo della malattia di Alzheimer. L’indicazione viene dal lavoro di una giovane ricercatrice italiana, Manuela Leri che appartiene alla rete rete Airalzh presso il Dipartimento di Scienze Biomediche Sperimentali e Cliniche “Mario […]

Alzheimer, una nuova strada per identificarlo con un esame del sangue

Un test affidabile ed economico per individuare i soggetti a maggior rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer è da tempo un obiettivo ambito della ricerca in questo settore. L’accumulo di proteina amiloide nel cervello è il più importante segno prognostico dell’Alzheimer, riscontrabile anche anni prima della comparsa dei sintomi della malattia. Un nuovo studio […]

occhio

Alzheimer, riusciremo a predirlo con un test oculare?

Riusciremo a predire l’Alzheimer con un semplice test dei fluidi oculari? L’indicazione di una possibile strada, relativamente semplice e poco costosa, per rilevare con molti anni di anticipo i segni di una demenza ci viene da un nuovo studio di un gruppo di ricerca del Boston Medical Center, pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease. Il […]

Alzheimer, un esame della retina per la diagnosi precoce?

Un metodo economico e non invasivo per diagnosticare l’Alzheimer o indicare un rischio elevato di sviluppare la malattia costituirebbe un’importante scoperta per i pazienti e per i servizi sanitari, impegnati a fronteggiare l’aumento dell’incidenza della malattia, legato all’invecchiamento della popolazione. Due studi presentati al meeting annuale dell’American Academy of Ophthalmology (AAO) indicano nell’esame della retina […]