Prevenzione, perché bisogna mantenersi attivi dopo i sessant’anni

L’attività fisica svolge un ruolo fondamentale nel mantenimento della salute e nella prevenzione delle malattie. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) la sedentarietà è uno dei maggiori fattori di rischio per malattie metaboliche e cardiovascolari. L’OMS raccomanda di mantenere buoni livelli di attività fisica anche dopo i 65 anni di età. Lo studio Un nuovo […]

Esercizio fisico, un imperativo per i diabetici

La raccomandazione è contenuta in un position paper dell’EAPC Nel mondo, un adulto su 11 è affetto da diabete, nel 90% dei casi di tipo 2. E quasi tutti i soggetti diabetici sviluppano complicazioni cardiovascolari, che rappresentano attualmente la principale causa di morte in questa popolazione. Le allarmanti stime epidemiologiche della malattia diabetica – che […]

Declino cognitivo, con 6 mesi di esercizio fisico la mente ringiovanisce di 9 anni

Bastano 6 mesi di esercizio fisico aerobico per migliorare significativamentele funzioni cognitive, almeno quelle esecutive, negli anziani con sintomi di declino cognitivo lieve. Superati i 65 anni di età una percentuale della popolazione intorno al 15-20% (dati dell’Associazione Alzheimer degli USA) manifesta sintomi di declino cognitivo lieve (mild cognitive impairment MCI) come cali di memoria, […]

Osteoporosi, una proposta per muoversi in sicurezza anche dopo una frattura

L’osteoporosi e il rischio di fratture legato a questa condizione spesso inducono i pazienti a limitare la propria attività fisica. L’esercizio fisico svolge invece un ruolo importante per rallentare la progressione della malattia, contribuendo a rafforzare l’apparato muscolo-scheletro anche in chi ha già avuto una frattura. Sul valore di prevenzione di un regolare esercizio fisico […]