MICI, uno studio conferma l’efficacia del biosimilare di infliximab

Le malattie infiammatorie croniche dell’intestino (MICI), che comprendono morbo di Crohn e colite ulcerosa, colpiscono circa 200mila persone in Italia e 3 milioni in Europa. Sono patologie disabilitanti attualmente senza una terapia risolutiva. Negli ultimi 15 anni l’impiego di farmaci biologici anti-TNF ha consentito di migliorare il decorso della malattia. Infliximab, primo anticorpo monoclonale utilizzato nelle MICI, si è dimostrato efficace contro l’infiammazione intestinale. Uno

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Login utenti registrati
   
Nuovo utente
*Indicare l'accettazione delle condizioni di servizio TOS
*Campo obbligatorio