Fibrosi cistica, rimborsabilità al portafoglio di farmaci Vertex

Il portafoglio di farmaci sviluppati da Vertex Pharmaceuticals per il trattamento della fibrosi cistica è stato ammesso alla rimborsabilità dall’Agenzia italiana del farmaco. I pazienti italiani con più di 12 anni di età e portatori di una mutazione F508del e una mutazione con funzione minima o due mutazioni F508del nel gene regolatore della conduttanza transmembrana (CFTR) potranno così accedere a ivacaftor/tezacaftor/elexacaftor, in regime di associazione

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Accesso per utenti iscritti
   

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top