Asma non controllato, risultati promettenti con tezepelumab

Tezepelumab, un anticorpo monoclonale specifico per la linfopoietina timica stromale (TSLP), in uno studio di fase 2 ha dimostrato di ridurre le esacerbazioni di asma da moderato a severo in pazienti con malattia non controllata nonostante il trattamento con beta 2 agonisti a lunga durata d’azione e steroidi inalabili a medie e alte dosi. Si tratta di un risultato importante, considerando che l’asma non controllato

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Login utenti registrati
   
Nuovo utente
*Indicare l'accettazione delle condizioni di servizio TOS
*Campo obbligatorio