Celiachia e psoriasi, le ipotesi sul legame patogenetico

Un importante aggiornamento su apparato digerente e psoriasi, pubblicato recentemente sulla rivista Archives of Dermatological Research fa il punto sui dati clinici ed epidemiologici attualmente disponibili sulla possibile associazione tra psoriasi e malattia celiaca.

Gli autori ricordano che in soggetti con psoriasi e altre malattie autoimmuni (Lupus eritematoso sistemico LES, Artrite reumatoide e Sindrome di Sjögren) è stata riscontrata la presenza di anticorpi specifici per la celiachia come IGA antigliadina, reticolina, glutaminasi e endomisio della muscolatura liscia. Il livello di questi anticorpi è risultato correlato con la gravità della psoriasi.

Inoltre diversi studi epidemiologici hanno stabilito un collegamento tra le due condizioni. Una percentuale di pazienti psoriasici che varia tra lo 0,2 e il 4,3%, secondo gli studi, può presentarsi con concomitante malattia celiaca. Un ampio studio epidemiologico condotto in Svezia ha dimostrato che i soggetti con malattia celiaca sono ad aumentato rischio di psoriasi sia prima che dopo la diagnosi di intolleranza al glutine.

Tuttavia, ricordano gli autori della review, in altri studi non è risultata un’associazione psoriasi e celiachia, sia a livello clinico che a livello sierologico.

I legami tra psoriasi e malattia celiaca

Quali possono essere i meccanismi che collegano la malattia celiaca alla psoriasi? Gli autori ne ipotizzano quattro

 

Legami tra psoriasi e malattia celiaca
Deficit di vitamina D
Risposta immunitaria Th2, oltre che Th1 e cellule Th17 (antigene linfocitario cutaneo CLA)
Background genetico
Aumento della permeabilità intestinale

 

Il malassorbimento associato alla celiachia può predisporre alla carenza di vitamina D, anche la dieta priva di glutine utilizzata nel trattamento della celiachia è spesso carente di questa vitamina. È noto che il deficit di vitamina D predispone alla psoriasi. L’esposizione alla luce solare e la somministrazione di analoghi della vitamina D topici nelle creme producono effetti benefici nei pazienti psoriasici.

Dal punto di vista immunitario la celiachia è generalmente associata alla risposta Th2, tuttavia anche le cellule Th1 e Th17, cioè le sottopopolazioni linfocitarie coinvolte nello sviluppo della psoriasi, svolgono un ruolo importante nella patogenesi di questa condizione. Recentemente, Skavland et al. hanno dimostrato che alcuni antigeni del grano possono scatenare una risposta immunitaria nei pazienti psoriasici in modo significativamente più frequente rispetto ai controlli non psoriasici, inducendo espressione dell’antigene dei linfociti cutanei (CLA).

Per quanto riguarda il possibile retroterra genetico comune tra celiachia e psoriasi, alcuni studi hanno identificato loci di suscettibilità genetica in otto geni che regolano la risposta immunitaria innata e adattiva. Infine, un aumento della permeabilità intestinale, che è una caratteristica della malattia celiaca, è stato riscontrato anche in pazienti psoriasici.

I benefici della dieta senza glutine

Un altro aspetto interessante riguarda la dieta senza glutine. Gli autori della review sottolineano che un ampio numero di evidenze suggerisce che i pazienti psoriasici, sia con concomitante malattia celiaca che con intolleranza al glutine asintomatica, possono beneficiare di una dieta priva di glutine. In uno studio su pazienti psoriasici che hanno testato positivamente gli anticorpi anti-gliadina (AGA), una dieta priva di glutine di 3 mesi ha determinato una significativa riduzione della zona interessata della pelle, punteggi PASI e titoli di anticorpi antigliadina (AGA). Gli autori fanno notare che il 50% dei pazienti positivi all’AGA non mostrava evidenza endoscopica di celiachia prima dell’attuazione della dieta priva di glutine, il che suggerisce che tale dieta può essere anche benefica in psoriasici con sensibilità al glutine asintomatica. Anche in un altro studio, l’implementazione di una dieta priva di glutine ha comportato una diminuzione dell’espressione di transglutaminasi nei pazienti AGA-positivi con psoriasi. Infine, alcuni casi riportati hanno documentato la completa risoluzione delle lesioni cutanee dopo la somministrazione di una dieta priva di glutine a psoriasici con evidenze sierologiche di intolleranza al glutine.

Complessivamente, concludono gli autori, questi risultati suggeriscono che la dieta priva di glutine può produrre effetti benefici nella maggior parte dei pazienti psoriasici che sono risultati positivi agli anticorpi specifici per la celiachia.

Maggiori approfondimenti sulla celiachia, gli aspetti nutrizionali e materiale informativo per i pazienti sono reperibili sul sito del Dr. Schär Institute

 

Articoli collegati