Cioccolato, un nuovo studio conferma le proprietà anti-stress

, Ipertensione, i farmaci sono più efficaci se si prendono di sera

, Ipertensione, i farmaci sono più efficaci se si prendono di seraDiverse ricerche hanno dimostrato le proprietà antiossidanti e l’azione vasodilatatrice del cioccolato fondente, che può contribuire anche alla riduzione dei valori pressori.

Un articolo uscito qualche anno fa sulla rivista Heart associava il consumo abituale di cioccolato con un minor rischio cardiovascolare in uomini e donne senza problemi di salute. In questo studio, che utilizza i dati di oltre 20 mila persone monitorate per 12 anni sulle proprie abitudini a tavola (studio EPIC-Norfolk),  i consumatori abituali di cioccolato hanno un rischio di infarto ridotto dell’11% e un rischio di ictus più basso del 23%.

Questo risultato, però, è stato messo in dubbio da diversi editoriali critici, che sottolineano come questo tipo di studi osservazionali diano indicazioni poco chiare sulla reale associazione tra un alimento e il rischio di malattia, per la possibile co-presenza di altri fattori che possono determinare un minor rischio cardiaco.

In questo nuovo studio, pubblicato sul Journal of American College of Nutrition i ricercatori del Centro di medicina sperimentale dell’Accademia Slovacca delle Scienze  di Bratislava si sono proposti di verificare gli effetti del cioccolato sull’organismo che affronta una situazione stressante.

A questo scopo un gruppo di giovani donne, sane e non fumatrici, sono state sottoposte a un test di matematica, ossia a un’attività ad alto impegno mentale. Alle ragazze è stato somministrato cioccolato fondente, con l’85% di cacao, e cioccolato al latte (30% di cacao) prima e durante l’esecuzione del test. Due ore dopo il consumo dei due tipi di cioccolato sono stati misurati la pressione e altri parametri di funzionalità cardiaca.

Durante l’attività stressante in tutte le partecipanti si è registrato un aumento della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca, tuttavia i valori sono aumentati fino al 20% in meno nel gruppo che aveva assunto cioccolato fondente rispetto a quello del cioccolato amaro.

L’esperimento ha dimostrato quindi che il cioccolato fondente, con un elevato contenuto di cacao amaro, può contribuire a controllare la pressione nelle situazioni mentalmente stressanti. Questo dato ha un valore per la prevenzione di eventi cardiovascolari, considerando che la reattività pressoria allo stress mentale è uno dei parametri predittivi di ischemia miocardica.

Ultima modifica:

Giornalista professionista specializzato in editoria medico-scientifica, editor, formatore.

    Articoli collegati