Ribes nero, aiuta a controllare la glicemia anche in piccole dosi

Il ribes nero, come altri frutti di bosco, possono avere un effetto positivo sulla glicemia dopo i pasti, rendendo più graduale la risposta glicemica, una proprietà che li rende tra gli alimenti da inserire in una dieta sana, in grado di abbassare il rischio di diabete.

Un nuovo studio finlandese ha verificato che l’effetto benefico sulla risposta al glucosio postprandiale si ottiene da 75 g (1,5 dL) di ribes nero, una porzione notevolmente più piccola rispetto agli studi precedenti.

Lo studio

Per questo studio, pubblicato sul British Journal of Nutrition, sono stati arruolati 26 partecipanti sani (22 femmine, 4 maschi) che hanno consumato, dopo una notte a digiuno, quattro diverse bevande, in quattro distinte occasioni. Le bevande avevano una composizione analoga di componenti zuccherine: 300 ml di acqua con saccarosio, glucosio e fruttosio (prodotto di controllo), purea di ribes nero con zuccheri aggiunti, un prodotto costituito dalla purea di ribes nero quinoa fermentata (BCP) e un prodotto senza ribes nero.

Ai partecipanti sono stati prelevati campioni di sangue prima a digiuno e 15, 30, 45, 60, 90, 120 e 180 minuti dopo aver consumato il prodotto per il test. Le analisi hanno quantificato glucosio, insulina e acidi grassi liberi.

Rispetto all’acqua zuccherata, entrambi i prodotti a base di ribes nero avevano una risposta glicemica  attenuata, con una riduzione del glucosio massimo e dell’insulina, una caduta ritardata del glucosio e un aumento ritardato degli acidi grassi liberi  legati all’ipoglicemia.

I risultati supportano le scoperte precedenti sugli effetti benefici del ribes nero che gli esperti attribuiscono agli antociani, composti polifenolici di cui il ribes è ricco.

Va aggiunto che variazioni anche piccole nei livelli di glucosio nel sangue e di insulina e una migliore sensibilità all’insulina, se protratte per periodi lunghi, possono ridurre il rischio di diabete di tipo 2.

Ultimo aggiornamento il 7 Dicembre 2020 di: Pierpaolo Benini

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top