#tamponailvirus, iniziativa per lo screening di massa

Un progetto per accelerare la fase di validazione dei kit rapidi per identificare in modo veloce le persone già venute a contatto con il virus e il loro uso per lo screening di larghi strati della popolazione.

I promotori dell’iniziativa sono un gruppo di cittadini, con significative esperienze nel mondo dell’impresa, che hanno costituito un Comitato Promotore, che ha coinvolto anche un Comitato Scientifico composto da scienziati e medici, rappresentanti accademici di alcune prestigiose università, IRCCS e ospedali.

Il progetto

Il progetto poggia  su tre pilastri: validazione dei kit, screening massivo e mappatura degli immunizzati, con l’obiettivo di supportare la necessaria informazione e sicurezza della popolazione, onde facilitare il rientro nelle attività sociali e lavorative.

Per attuare uno screening di massa, è necessario acquisire volumi significativi di test rapidi a base anticorpale che evidenzino le IgM e le IgG specifiche per il virus. L’utilizzo dei kit di test rapido non va a sostituire i tamponi di analisi dell’RNA, che diagnosticano l’infezione e non l’immunizzazione, ma si affianca a questa tecnologia a cui si ricorrerà per analisi più approfondite, secondo il giudizio degli operatori sanitari. Si vuole quindi fornire, il prima possibile, un numero adeguato di kit validati, per permettere lo screening sistematico e ripetuto di tutto il personale degli ospedali, i quali sono stati identificati come primi fruitori dell’iniziativa, come di tutti coloro che sono venuti a contatto con il virus.

Il Comitato Promotore sta avviando l’acquisto di una prima tranche di test diagnostici da donare ad alcuni Ospedali di riferimento nella lotta al Covid-19 e iniziare la loro validazione tramite un raffronto sistematico con altre metodologie di riferimento. Successivamente sarà attivata una raccolta fondi, appoggiata alla piattaforma della Fondazione Italia per il dono onlus, per acquisire volumi significativi di kit per il test, da eseguire inizialmente in modo generalizzato nelle aree del Paese considerate di prioritario intervento da parte delle Istituzioni.

Quello che caratterizza questa raccolta fondi è il proposito di supportare la diffusione e la validazione dei test sierologici, distribuendoli ampiamente a quei tanti centri qualificati che siano in grado, effettuandone un numero significativo, di determinarne la sensibilità, precisione e specificità in un raffronto sistematico con i tamponi.

Lo screening di massa dovrà poi essere supportato da una piattaforma tecnologica, messa a disposizione delle Autorità, in grado di assicurare la necessaria informazione e sicurezza della popolazione, attraverso una piattaforma digitale gestita da autorità Nazionali o Regionali, onde facilitare il rientro nelle attività sociali e lavorative.

Il comitato promotore

Il Comitato Promotore del progetto #tamponailvirus nasce a Milano su iniziativa di Marina Del Bue, Marco Saltalamacchia, Antonello Buondonno, Paolo Marizza e Alessandro Cremona, tutte persone con significative esperienze nel mondo dell’impresa.

Il comitato scientifico

Il Comitato Promotore ha istituito un Comitato Scientifico, composto da scienziati e medici di chiarissima fama:
Angelo Vescovi: Director of Research IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza & Inst. Human Genetics G. Mendel Foggia & Roma; Professor of Cell Biology Department of Biotechnology and Biosciences University of Milano-Bicocca (Chairman del Comitato Scientifico)
Antonio Cassone: Microbiology and Vaccine Consultant, Center of Genomics, Genetics and Biology, Siena, Italy
Ruggero De Maria: Direttore Istituto di Patologia Generale Università Cattolica del Sacro Cuore Roma
Paola Grammatico: Professore Ordinario di Genetica Medica Università La Sapienza; Direttore UOC Laboratorio di Genetica Medica Azienda Ospedaliera San Camillo-Forlanini Roma
Pier Giuseppe Pellicci: Direttore della Ricerca Istituto Europeo di Oncologia, IEO; Professore Università di Milano
Alessandra Solari: Responsabile del servizio di Neuro epidemiologia Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta Milano.

 

 

 

Ultimo aggiornamento il 13 Aprile 2020 di Alessandro Visca

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.