Tumori con NTRK, larotrectinib conferma la sua efficacia

Dati clinici aggiornati, presentati all’edizione 2020 del congresso dell’ASCO hanno confermato un elevato tasso di risposta e risposte durature in pazienti adulti, di larotrectinib, primo farmaco disegnato esclusivamente per trattare tumori che presentino un gene di fusione NTRK.

“Con un maggior numero di pazienti arruolati e un più lungo follow-up, continuiamo ad osservare l’efficacia e il consistente profilo di sicurezza di larotrectinib, indipendentemente dai tipi di tumore, in pazienti adulti con tumore solido che presenta una fusione dei geni NTRK. Inoltre, nuovi dati forniscono una più dettagliata spiegazione dei risultati sulla qualità di vita nella maggioranza degli adulti, bambini e neonati con tumore che presenta unafusione TRK trattati con larotrectinib”, afferma Alexander Drilon, ActingChief of Early Drug Development Service al Memorial Sloan Kettering Cancer Center, New York, USA.”Questi dati sottolineano l’importanza del test genomico di routine nelle persone affette da tumore, in modo che si possano identificare i pazienti candidabili al corretto approccio terapeutico”.


“I dati aggiornati, in base alla valutazione degli sperimentatori al cut-off del 15 luglio 2019 di 116 pazienti adulti affetti da 17 tipi di tumore che esprimono una fusione TRK, hanno mostrato un tasso di risposta globale (ORR) del 71% (IC 95%: 62-79), con il 10% di risposte complete. Nei pazienti con metastasi cerebrali (n = 14), la ORR è stata del 71% (IC 95%: 42-92), con 10 pazienti che presentavano risposte parziali. La durata mediana della risposta è stata di 35,2 mesi (IC 95%: 21,6-non stimabile [NE]) a un follow-up mediano di 17,4 mesi. La sopravvivenza libera da progressione mediana è risultata di 25,8 mesi (IC 95%: 15,2-NE) a un follow-up mediano di 14,6 mesi.ll tasso di sopravvivenza globale (OS) a ≥ 12 mesi era dell’87%”

“Questi dati si aggiungono alle significative evidenze di efficacia clinica di larotrectinib, osservate a lungo termine, confermandone il ruolo quale trattamento efficace in pazienti adulti e pediatrici con tumore che esprime una fusione TRK”, ha aggiunto Scott Fields, Senior Vice President and Head of Oncology Development della Divisione Pharmaceutical di Bayer .”Il nostro continuo studio dei tumori causati da alterazioni genomiche sottolinea il nostro impegno nello sviluppo di terapie come larotrectinib per i pazienti e i clinici che li curano.”

Ultima modifica:

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.