Skip to content

Madagascar, la “missione cataratta” di Vision+ Onlus ETS

Oltre cento persone visitate, 60 operazioni di cataratta, tra cui quelle a 2 bambini per cataratta congenita e post traumatica. Questo il bilancio della missione di 17 giorni di Vision + Onlus ETS, presieduta dal professor Demetrio Spinelli.

Dopo tre anni di assenza dall’Africa, a causa della pandemia da Covid-19, i volontari di Vision+ Onlus ETS sono tornati nel Centro medico St. Paul di Ampefy, fondato e diretto Change Onlus, per occuparsi dell’ambito oftalmologico e ottico. Nell’arco degli ultimi due anni, periodo in cui non erano possibili missioni sul posto, la onlus ha continuato ad inviare materiali e strumentazione, anche per alimentare il laboratorio di ottica che Vision+ Onlus ETS ha realizzato nel corso degli anni presso il Centro Medico St. Paul di Ampefy, che dona oltre 300 occhiali da vista al mese per le persone del luogo, in un bacino d’utenza di circa 600 mila persone.

“Dal 2011 Vision+ Onlus ETS ha raggiunto importanti risultati presso il centro medico Saint Paul di Andasibé, centro di eccellenza nel Nord del Madagascar – spiega il presidente Demetrio Spinelli – oltre all’invio di una prossima missione chirurgica nel 2024, è stato sviluppato un modello di teleoftalmologia che consente un’assistenza oftalmologica continuativa ai residenti nel bacino del centro sanitario chirurgico Saint Paul d’Ampefy- Andasibè, modello replicabile come servizio verso altri enti”.

Paolo Mazza, presidente di Change Onlus, commenta:

I difetti della vista sono molto frequenti in Madagascar e spesso cambiano radicalmente la vita di coloro che ne sono affetti. Il poter contare su un rimedio alla cecità o ai gravi deficit visivi è un dono incommensurabile che non trova confronti.”

Alessandro Visca
Alessandro Visca

Giornalista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.