ANMCO e Fondazione per il tuo cuore inaugurano la settimana di Cardiologie aperte

Dal 9 al 15 febbraio parte la sesta edizione dell’iniziativa Cardiologie aperte, promossa da ANMCO e Fondazione per il tuo cuore. Incontri, dibattiti, attività di educazione sanitaria, gazebo in piazza in cui si possono effettuare gratuitamente screening cardiologici, quest’anno sono affiancati da un progetto di assoluta novità: “La Banca del Cuore”, un enorme registro elettronico in grado di raccogliere i dati clinici, dell’elettrocardiogramma e della pressione arteriosa di ogni cittadino italiano.

“È un progetto unico al mondo, che permetterà di creare e usufruire di una banca dati sconfinata, che il cittadino potrà consultare personalmente o mettere a disposizione del proprio medico, per ottenere informazioni che, in alcuni casi, possono rivelarsi vitali”, ha sottolineato Michele Gulizia, ideatore della Banca e presidente dell’ANMCO, alla presentazione dell’iniziativa.

Insieme al dott. Gulizia, il presidente di Fondazione per il Tuo cuore, Attilio Maseri, si è occupato di diffondere il progetto. “Si tratta di una vera e propria rivoluzione – ha sottolineato Maseri – che semplificherà la gestione della propria salute ai cittadini e il lavoro ai medici. Grazie a questo sistema le informazioni sulla propria salute cardiovascolare saranno al sicuro in caso di smarrimento della documentazione cartacea e accessibili in qualunque momento, anche dall’estero”.

Le informazioni raccolte saranno conservate nella “cassaforte del cuore”, sempre disponibili e consultabili grazie alla “BancomHeart”, una card riportante le credenziali individuali: uno User Id (il proprio codice fiscale) e una password segreta, conosciuta solo dal paziente.

La BancomHeart sarà reperibile nel corso della settimana delle Cardiologie aperte eseguendo un ECG nelle cardiologie ospedaliere italiane aderenti. La lista delle strutture coinvolte è disponibile sul sito www.anmco.it.

Articoli collegati