Epatite C, più diagnosi con il coinvolgimento del MMG

Nel 2016 l’incidenza di Epatite C in Italia è stata dello 0,2 per 100.000 (dati Seieva). Si è rilevata una diminuzione nella fascia di età 25-34 anni e un aumento in quella tra 35 e 54 anni. I maggiori fattori di rischio riportati sono: i rapporti sessuali non protetti, gli interventi chirurgici, l’esposizione percutanea in corso di trattamenti cosmetici e l’uso di droghe per via

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Login utenti registrati
   
Nuovo utente
*Indicare l'accettazione delle condizioni di servizio TOS
*Campo obbligatorio