Malattie croniche, la rivoluzione lombarda – parte terza, l’opinione dei medici

Qual è il ruolo del Medico di Medicina Generale nella nuova organizzazione dell’assistenza ai malati cronici in Regione Lombardia?

Dopo il parere  di Giulio Gallera, Assessore al Welfare di Regione Lombardia (vedi la nostra intervista ) e di Sara Valmaggi, vicepresidente del Consiglio regionale e componente della Commissione Sanità  (vedi la nostra intervista ) abbiamo intervistato due medici lombardi con giudizi opposti sulla riforma.

Il provvedimento infatti divide i medici lombardi, c’è chi parla di grande opportunità per una migliore organizzazion del lavoro, chi invece ritiene che il MMG sarà inevitabilmente messo ai margini di un sistema che privilegia le capacità organizzative al rapporto di fiducia con il proprio medico.

 

Nelle nostre interviste abbiamo sentito il parere di un medico che è tra i fondatori di una cooperativa di Medici di Medicina Generale e quello del presidente regionale dello Snami Lombardia, che è anche presidente dell’Ordine dei Medici di Milano.

Il dottor Stefano Ongaro racconta la propria esperienza con la cooperativa di MMG.

 

Il dottor Roberto Carlo Rossi spiega perché è contrario alla nuova impostazione della Regione Lombardia.

Per vostri commenti sulle interviste dello Speciale Lombardia e sulla riforma in atto potete utilizzare lo spazio dei commenti sotto questo post o scriverci una mail all’indirizzo news@edizioni-medicoepaziente.it

 

Lascia un commento

*