Prevenzione, antiossidanti mirati ai mitocondri ringiovaniscono le arterie

Una supplementazione nutrizionale con antiossidanti orali mirati ai mitocondri può far regredire il processo di invecchiamento dei vasi sanguigni. L’importanza di questa ricerca pubblicata su Hypertension, la rivista dell’American Heart Association sta soprattutto nella conferma dell’efficacia, già testata in laboratorio, di questo tipo di antiossidanti, che sono in grado di arrivare direttamente ai mitocondri, ossia all’origine del processo naturale di formazione dei radicali liberi.

I ricercatori del Laboratorio di Fisiologia dell’Invecchiamento dell’Università del Colorado (USA), hanno reclutato 20 uomini e donne, sani, tra i 60 e i 79 anni. La metà dei partecipanti è stata trattata con 20 milligrammi al giorno di un integratore chiamato MitoQ, prodotto modificando chimicamente il coenzima Q10 antiossidante presente in natura per farlo arrivare ai mitocondri all’interno delle cellule. L’altra metà ha assunto placebo, con uno studio randomizzato in doppio cieco.

Dopo sei settimane, i ricercatori hanno valutato lo stato di salute dei vasi sanguigni e dell’endotelio misurando il flusso sanguigno. Quindi, dopo un periodo di “wash out” di due settimane in cui i partecipanti non hanno assunto l’integratore, i due gruppi (placebo e integratori) sono stati invertiti e i test ripetuti.

È risultato che prendendo l’integratore la dilatazione delle arterie migliorava del 42%. Secondo gli autori dello studio con l’integratore i vasi sanguigni risultavano, almeno relativamente ai parametri misurati, paragonabili a quelli di una persona di 15-20 anni più giovane.

“Un miglioramento di questa entità, – ha detto l’autore principale Matthew Rossman – è associato a una riduzione del 13% circa delle malattie cardiache. Lo studio ha anche dimostrato che il miglioramento della dilatazione era dovuto alla riduzione dello stress ossidativo”.

Questi risultati sono in controtendenza rispetto a ricerche recenti che hanno mostrato una scarsa efficacia nella prevenzione cardiovascolare della supplementazione con antiossidanti orali come vitamina C e vitamina E .

“Questo studio dà una nuova vita alla teoria screditata che integrare la dieta con antiossidanti può migliorare la salute” ha detto Douglas Seals, altro autore della ricerca. “I risultati suggeriscono che mirare a una fonte specifica – i mitocondri – potrebbe essere un intervento efficace per ridurre lo stress ossidativo e migliorare la salute cardiovascolare con l’invecchiamento”.

 

Related posts