Epilessia, dieta chetogenica efficace in forme resistenti ai farmaci

La dieta chetogenica, applicata in un gruppo selezionato di bambini con epilessia resistente ai farmaci, ha consentito di ridurre le crisi epilettiche fino all’85%, con una remissione totale nel 55% dei casi. Questi nuovi risultati, presentati recentemente al convegno “Dieta Chetogenica. Stato dell’Arte Esperienza Italiana” organizzato recentemente presso l’Ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma dal […]

Vitamina D, può essere utile nella prevenzione dell’Alzheimer?

Diverse ricerche hanno dimostrato un legame tra un basso livello di vitamina D e un maggior rischio di declino delle funzioni cognitive. Tanto che diverse ricerche stanno approfondendo i meccanismi attraverso i quali la vitamina D potrebbe influire sul funzionamento del cervello. (vedi qui). Vista questa premessa, ci si può chiedere se la supplementazione di […]

Prevenzione, una dieta sana difende anche l’udito

Un’alimentazione corretta ha un effetto positivo anche sulla conservazione, nel corso degli anni, delle capacità uditive. Lo dimostrano i risultati di uno studio prospettico su un’ampia popolazione di donne. I ricercatori del Brigham and Women’s Hospital Boston, MS (US), hanno arruolato una coorte di 3.135 donne (con un’età media di 59 anni), che fanno parte […]

Diabete, le donne sono più a rischio di complicanze cardiovascolari

La mortalità collegata al diabete, a livello globale, è maggiore nelle donne rispetto agli uomini (2,1 milioni all’anno per le donne contro 1,8 milioni per gli uomini) e la differenza è attribuibile a un maggior rischio di complicanze cardiovascolari nel genere femminile. Lo sottolinea un paper pubblicato, in occasione della Giornata Mondiale del Diabete, sull’European […]

Prevenzione, perché bisogna mantenersi attivi dopo i sessant’anni

L’attività fisica svolge un ruolo fondamentale nel mantenimento della salute e nella prevenzione delle malattie. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) la sedentarietà è uno dei maggiori fattori di rischio per malattie metaboliche e cardiovascolari. L’OMS raccomanda di mantenere buoni livelli di attività fisica anche dopo i 65 anni di età. Lo studio Un nuovo […]

L’inquinamento atmosferico potrebbe favorire perdita di memoria e Alzheimer

“Questo è il primo studio che mostra, con un modello statistico, che l’inquinamento atmosferico è associabile a cambiamenti a livello cerebrale, connessi con il declino della memoria.” Così Andrew Petkus, professore di neurologia clinica alla Keck School of Medicine, University of Southern California (Usa) commenta i risultati di uno studio, pubblicato dalla rivista Brain, che […]