Febbre, la temperatura normale non è più 37 gradi?

Una temperatura corporea di 37 °C viene considerata il valore normale, oltre il quale si manifesta uno stato febbrile. Questo riferimento fu stabilito per la prima volta nel 1851 dal medico tedesco Carl Reinhold August Wunderlich. Si può considerare ancora valido? Studi recenti indicano valori più bassi. Per esempio uno studio inglese del 2017, che […]

Inquinamento, trovata una correlazione tra particolato atmosferico e declino cognitivo

Nuovi dati allarmanti sul famigerato PM 2,5, il particolato atmosferico di diametro inferiore a 2,5 micron. Secondo un nuovo studio longitudinale pubblicato sulla rivista Brain da Diana Younan, della University of Sothern California e colleghi, l’esposizione a lungo termine a questo inquinante contribuisce al declino cognitivo, in particolare per quanto riguarda la memoria episodica,  in […]

Alzheimer, i farmaci antipsicotici possono aumentare il rischio di trauma cranico

Un nuovo studio ha rilevato nei pazienti con malattia di Alzheimer che fanno uso di farmaci antipsicotici un rischio maggiore del 29% di trauma cranico e del 22% di lesioni traumatiche cerebrali rispetto a quelli che non assumono questi farmaci. “Come effetti avversi – spiega Vesa Tapiainen, ricercatore dell’Università della Finlandia Orientale, primo autore dello […]

Vitamina D in combinazione con il calcio abbassa il rischio di fratture

In una nuova metanalisi e revisione sistematica di studi randomizzati e controllati la somministrazione di vitamina D, giornaliera o intermittente, non ha mostrato di ridurre in modo significativo il rischio di fratture, mentre un’altra metanalisi di studi in cui ai pazienti veniva somministrata vitamina D in combinazione con il calcio ha mostrato risultati più promettenti, […]

Prevenzione, gli over 65 dovrebbero fare un test cognitivo ogni anno

Il declino delle facoltà cognitive negli anziani che va oltre l’invecchiamento fisiologico e degenera in una forma di demenza, è uno dei maggiori problemi sanitari delle società occidentali. La demenza, infatti, oltre a peggiorare la qualità della vita del paziente e del suo nucleo familiare, ha rilevanti costi economici e sociali. Attualmente la migliore strategia […]

L’inquinamento atmosferico minaccia la salute delle ossa

Un nuovo studio condotto su una popolazione urbana dell’India meridionale aggiunge nuovi dati sugli effetti sull’organismo umano dell’esposizione ad agenti inquinanti come carbonio nero (black carbon) e polveri sottili. Oltre ai noti effetti sull’apparato respiratorio, infatti, l’aria inquinata potrebbe avere effetti negativi sulla salute delle ossa, anche se su questo tema non sono molti i […]