Diabete tipo 2, i primi segni vent’anni prima della diagnosi

È possibile individuare i primi segni del diabete tipo 2 molto tempo prima della diagnosi. Addirittura con due decenni di anticipo. È quanto dimostra una ricerca giapponese presentata a Berlino al meeting annuale della EASD (European Association for the Study of Diabetes). La ricerca pubblicata sul Journal of Endocrine Society, analizzando a posteriori i dati […]

Obesità infantile, individuata l’età critica per prevenirla

La crescita dell’obesità infantile nelle società occidentali è considerata un segnale molto preoccupante. L’obesità precoce comporta infatti un aumento del rischio, già in età adolescenziale, di complicanze gravi come insulino-resistenza, diabete di tipo 2, iperlipidemia, ipertensione. Una nuova ricerca ha individuato una finestra temporale precisa, tra i 2 e i 6 anni di età, in […]

Sclerosi Multipla, il rischio misurato con i social network

Analizzare l’influenza della rete social di un paziente come elemento di valutazione del rischio di sviluppare una malattia. Una metodologia originale, che è stata applicata con successo a un gruppo di persone a rischio di Sclerosi Multipla, e che potrebbe probabilmente essere estesa anche ad altre patologie. La ricerca, condotta da un team del Brigham […]

Demenza, una combinazione di tre fattori indica il rischio a 10 anni

Almeno un terzo dei casi di demenza sono prevenibili, con un intervento precoce su fattori favorenti come ipertensione, diabete, obesità, depressione e deficit di udito. Individuare precocemente i pazienti più a rischio potrebbe essere un’efficace strumento di contrasto a queste patologie, che hanno un impatto sempre maggiore. A questo scopo un gruppo di ricercatori danesi […]

Benzodiazepine, un anziano su quattro a rischio di dipendenza

Un ansiolitico o sedativo viene generalmente prescritto per affrontare situazioni di particolare stress o risolvere stati d’ansia prolungati, tuttavia un anziano su quattro è a rischio di farne uso a lungo termine. Una sorta di dipendenza da farmaci come le benzodiazepine, che espone chi ne fa uso ad effetti collaterali oltre che a un maggior […]

Medicina di genere, le donne con FA hanno più benefici dalla terapia anticoagulante orale

Uno studio da poco apparso sul Journal of the American College of Cardiology (JACC) mostra che un gruppo di donne con una nuova diagnosi di fibrillazione atriale (FA) aveva un rischio più basso di emorragia cerebrale (ICH) e una migliore sopravvivenza a 1 anno se trattato con un anticoagulante orale o con warfarin. Lo stesso […]

Medicina Generale, la continuità delle cure allunga la vita

La continuità assistenziale è uno dei temi centrali del dibattito sui nuovi modelli di sanità, soprattutto in relazione alle cure primarie e al ruolo del medico di famiglia. Ci sono pochi dubbi sui vantaggi di mantenere un rapporto con lo stesso medico per quanto riguarda soddisfazione del paziente, la maggiore aderenza alle terapia e il […]

Ipertensione, dopo gli 85 anni potrebbe essere pericoloso abbassare troppo la pressione

Uno studio su una popolazione anziana in cura con antipertensivi mostra che la pressione più bassa aumenta la mortalità e accelera il declino cognitivo L’appropriatezza della terapia ipertensiva nei soggetti molto anziani (>85) è un argomento controverso. Ad alimentare i dubbi arriva una nuova ricerca condotta su una popolazione di ultraottantacinquenni, che ha trovato una […]