Adolescenti e sonno, la scuola dovrebbe iniziare più tardi?

I risultati del nostro studio indicano chiaramente che iniziare la scuola più tardi, permettendo ai ragazzi di dormire di più al mattino, comporta vantaggi per la salute. 

Lo afferma Oskar Jenni, professore di pediatria dello sviluppo dell’Università di Zurigo (Svizzera), che ha studiato gli effetti sulla salute dei ragazzi del periodo della didattica a distanza, legata alla pandemia da Covid-19, dal 13 marzo al 6 giugno del 2020.

Una ricerca sugli effetti sulla salute dei ragazzi del periodo della didattica a distanza

Diverse indagini hanno rilevato che seguire lezioni da casa ha provocato nei ragazzi sintomi negativi come ansia e depressione e ha diminuito l’attività fisica giornaliera con conseguenze negative per la salute, tuttavia lo studio svizzero ha rilevato un effetto positivo. Per molti studenti l’orario di inizio delle lezioni, considerato anche lo spostamento per raggiungere la scuola, comporta una sveglia anticipata che può portare a deficit di sonno. Una condizione che causa stanchezza generale, ansia e disturbi fisici. Questi a loro volta hanno un effetto dannoso sulle funzioni cognitive come concentrazione, memoria e attenzione.

Il lockdown è un’occasione unica per verificare i possibili effetti sulla salute di un inizio ritardato delle lezioni

I ricercatori hanno condotto un sondaggio online con 3.664 studenti delle scuole superiori del Canton Zurigo durante il blocco, chiedendo informazioni sul sonno e sulla qualità della vita. Hanno poi confrontato le risposte con un sondaggio del 2017 su 5.308 giovani.

I risultati, pubblicati su JAMA Network Open, hanno mostrato che durante i tre mesi in cui le scuole sono state chiuse, gli adolescenti si sono alzati circa 90 minuti dopo nei giorni di scuola, ma sono andati a letto in media solo 15 minuti dopo, il che significa che la loro quantità totale di sonno è aumentata di circa 75 minuti al giorno. Nei fine settimana, c’era poca differenza nei tempi di sonno dei due gruppi. La maggiore durata del sonno è stata associata dai partecipanti a una migliore qualità di vita e a un minor consumo di caffeina. Gli autori concludono:

In questa indagine sono state identificate 2 associazioni opposte tra la chiusura delle scuole e la salute degli adolescenti: un’associazione negativa con il disagio psicologico e un’associazione benefica con una maggiore durata del sonno. Questi risultati forniscono supporto per ritardare l’orario di inizio della scuola per gli adolescenti”

 

Ultima revisione: 10 Gennaio 2022 – Pierpaolo Benini

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.