Ricerca, microbiota e differenze di genere nello sviluppo del linguaggio

È noto che esistono differenze fra microbiota maschile e femminile (1). Il dato, acquisito in vari studi su animale (2) e uomo (3), è correlato a differenze ormonali (4), autoimmuni (5), etniche (6) o puramente fisiologiche come indice di massa corporea BMI (7) ed età (8).

Caratterizzazione genomica. Poiché anche microbi della stessa specie possono produrre metaboliti differenti a seconda del genere dell’ospite e interagire differentemente con gli ormoni sessuali producendo effetti diversi (9) per una loro migliore caratterizzazione è importante approfondire le conoscenze sulle differenze genomiche del microbiota intestinale.

Se si considera che nel colon umano vivono circa 1150 diverse specie di batteri (10), vanno incrementate strategie d’indagine come trascrittomica e proteomica (11) onde escludere i numerosi fattori confondenti e identificare strategie di trattamento di genere nelle varie patologie legate alle alterazioni del microbiota maschile e femminile (12).

Effetti non patologici. Le differenze di genere nel microbiota, secondo ricerche recenti, hanno effetti non patologici sui due sessi: un recente studio dell’Università di Alberta (Canada) (13) indica infatti che il diverso microbiota di bambini e bambine porta queste ultime a un più rapido sviluppo del linguaggio. Il fenomeno è noto da tempo (14), evidenziato fin dal 1922 dal linguista danese Otto Jespersen (15) e oggetto di numerosi studi neuropsicologici anche recenti (16). Tuttavia, è prima volta che viene associato al differente microbiota dei due sessi: le bambine avrebbero infatti una percentuale di Bacteroides superiore ai maschi e lo studio, condotto su una coorte di 400 bambini di ambo i sessi del CHILD Cohort Study (CHILD) del sito Edmonton, ha evidenziato che maggiore era la concentrazione di tali batteri più alti erano i punteggi ottenuti alle scale neurocomportamentali, fra cui soprattutto quella dello sviluppo del linguaggio.

Peraltro solo i bambini maschi con un’elevata concentrazione fecale di Bacteroides riportavano elevati punteggi di sviluppo neurocomportamentale.

Sfingolipidi e Bacteroides. L’ipotesi degli autori è questi batteri rientrino nei pochi ceppi in grado di produrre sfingolipidi, fondamentali per lo sviluppo del sistema nervoso.

Alla luce di questi risultati, sottolinea Anita L. Kozyrskyj, principale autore dello studio, la nota associazione fra ritardi del linguaggio e parto cesareo (17) potrebbe trovare spiegazione nel fatto questa tecnica riduce in maniera significativa lo sviluppo di Bacteroides. Le prospettive future di questo studio saranno di trovare eventuali correlazioni del microbiota maschile e femminile o di entrambi con disturbi del neurosviluppo come autismo e ADHD.

Bibliografia

 

  1. Yong Sung Kim et al: Sex Differences in Gut Microbiota, World J Mens Health, 2020, Jan;38(1):48-60, Published online Mar 25, 2019. https://doi.org/10.5534/wjmh.190009
  2. Org E, et al.: Sex&differences&and&hormonal effects on gut microbiota composition&in mice, Gut&Microbes, 2016;7:313–322, https://doi.org/10.1080%2F19490976.2016.1203502
  3. Mueller S, et&al.: Differences in fecal microbiota in different European study populations in&relation to&age, gender, and country: a cross-sectional study. Appl Environ Microbiol 2006;72:1027–1033, https://doi.org/10.1128%2FAEM.72.2.1027-1033.2006
  4. Fukui H, Xu X, Miwa H: Role of gut microbiota-gut hormone axis in the pathophysiology of functional gastrointestinal disorders.J Neurogastroenterol Motil, 2018;24:367–386, https://doi.org/10.5056%2Fjnm18071
  5. Yurkovetskiy L, et&al: Gender&bias in autoimmunity is influenced by&microbiota. Immunity, 2013;39:400–412, https://doi.org/10.1016%2Fj.immuni.2013.08.013
  6. Mueller  S, et al: Differences in fecal microbiota in different European study populations in relation to age, gender, and country: a cross-sectional study. Appl Environ Microbiol 2006;72:1027–1033. https://doi.org/10.1128%2FAEM.72.2.1027-1033.2006
  7. Gao  X et al: Body mass index differences in the gut microbiota are gender specific. Front Microbiol 2018;9:1250, https://doi.org/10.3389%2Ffmicb.2018.01250
  8. Salles N: Basic mechanisms of the aging gastrointestinal tract, Dig Dis, 2007;25:112–117, https://doi.org/10.1159%2F000099474
  9. Jahng J, Kim YS: Why should we contemplate on gender difference in functional gastrointestinal disorders? J Neurogastroenterol Motil, 2017;23:1–2. https://doi.org/10.5056%2Fjnm16209
  10. Qin J, et al: A human gut microbial gene catalogue established by metagenomic sequencing, Nature, 2010;464:59–65, https://doi.org/10.1038%2Fnature08821
  11. Bilen M, et al. The contribution of culturomics to the repertoire of isolated human bacterial and archaeal species. Microbiome 2018;6:94, doi: 10.1186/s40168-018-0485-5
  12. Lee H, et al: It is time to integrate sex as a variable in preclinical and clinical studies. Exp Mol Med, 2018;50:82 https://doi.org/10.1038%2Fs12276-018-0122-1
  13. Sukhpreet KT, et al: Bacteroides-dominant gut microbiome of late infancy is associated with enhanced neurodevelopment. Gut Microbes, 2021; 13 (1): 1930875 DOI: 10.1080/19490976.2021.1930875
  14. Macaulay RKS: The myth of female superiority in language, Journal of Child Language , Volume 5 , Issue 2, June 1978, 353-63 DOI: https://doi.org/10.1017/S0305000900007534
  15. Jespersen O: Growth and structure of the English language, Oxford Press, http://hdl.handle.net/10955/3310
  16. Shir Adani and Maja Cepanec: Sex differences in early communication development: behavioral and neurobiological indicators of more vulnerable communication system development in boys, Croat Med J. 2019 Apr; 60(2): 141–149, doi: 10.3325/cmj.2019.60.141
  17. Cain Polidano, Anna Zhu, and Joel C.Bornstein: The relation between cesarean birth and child cognitive development, Sci Rep. 2017; 7: 11483. Published online 2017 Sep 13. doi: 10.1038/s41598-017-10831-y

Ultimo aggiornamento il 4 Agosto 2021 di: Alessandro Visca

Cesare Peccarisi

Giornalista scientifico, neurologo, editorialista del Corriere Salute, già Responsabile della comunicazione scientifica dell’Istituto Neurologico Besta di Milano e di diverse Società Scientifiche Italiane.

Back To Top