Demenza, una combinazione di tre fattori indica il rischio a 10 anni

Almeno un terzo dei casi di demenza sono prevenibili, con un intervento precoce su fattori favorenti come ipertensione, diabete, obesità, depressione e deficit di udito. Individuare precocemente i pazienti più a rischio potrebbe essere un’efficace strumento di contrasto a queste patologie, che hanno un impatto sempre maggiore. A questo scopo un gruppo di ricercatori danesi […]

Ipertensione, dopo la mezza età il test dell’orologio dovrebbe essere di routine

Il test dell’orologio (clock drawing test), uno dei più comuni esami utilizzati per rilevare il deterioramento delle funzioni cognitive, dovrebbe essere somministrato di routine ai pazienti ipertesi, soprattutto dopo la mezza età, per identificare i soggetti a rischio di demenza. È la conclusione a cui sono giunti gli autori di una ricerca presentata al congresso […]

Deficit dell’udito, i rischi della sordità non trattata

La perdita dell’udito negli anziani, secondo diverse ricerche, può avere un ruolo nell’isolamento sociale, depressione, disabilità, qualità della vita inferiore e rischio di demenza. Un nuovo studio, curato da ricercartori dell’Inserm di Bordeaux (Francia) e pubblicato sulla rivista Journal of Gerontology, ha valutato la relazione tra lo stato dell’udito e i quattro principali eventi avversi […]

Demenza, un caso su tre si può prevenire

Intervenendo sullo stile di vita e sui fattori di rischio modificabili si potrebbero evitare un terzo dei casi di demenza nella popolazione anziana. Lo afferma un report presentato al meeting annuale dell’Alzheimer’s Association International Conference (AAIC) e pubblicato su Lancet. Una commissione internazionale di 24 esperti (Lancet Commission on Dementia Prevention and Care) ha fatto […]

Apnee notturne e declino cognitivo, confermata l’associazione

Numerosi studi hanno rilevato un’associazione tra disturbi del sonno, causati da problemi di respirazione e un più alto rischio di declino cognitivo lieve o demenza. Tuttavia gli studi di popolazione contengono dati in parte contrastanti e in pochi casi hanno considerato gli effetti sulle diverse abilità cognitive. Per questo  Y Leng e coll. della University […]

Ridurre troppo la pressione nella mezza età aumenta il rischio di demenza?

Ridurre troppo in fretta il livello di pressione sanguigna in soggetti di mezza età con pressione normale o leggermente ipertesi potrebbe avere effetti negativi sul mantenimento delle facoltà cognitive in età avanzata. La considerazione emerge da una serie di dati raccolti con uno studio osservazionale real-life e presentati lo scorso 28 aprile al Meeting Annuale […]

medico_pressione

Rischio cardiovascolare e demenze, quale relazione?

Le persone di mezza età che hanno fattori di rischio per malattie cardiovascolari, come diabete, ipertensione o fumo di sigaretta sono a più alto rischio di demenza negli anni successivi. Il dato emerge da uno studio presentato all’International Stroke conference 2017 di Houston (Usa). Lo studio (ancora in corso) ha avuto inizio nel 1987 e […]