Cardiopatie nella donna. Focus sulle patologie genere-specifiche

a cura di Carlo Campana S.C. Cardiologia-UTIC, ASST- Lariana Ospedale Sant’Anna, Como Considerare un approccio diagnostico genere-specifico in ambito cardiologico è di primaria importanza, dal momento che le patologie cardiovascolari rientrano tra le principali cause di decesso nella donna. La diagnostica delle cardiopatie nella donna merita attenzione, soprattutto nel contesto della diagnosi in acuto della […]

cuore

Scompenso cardiaco, diffuso ma poco conosciuto

Si è conclusa l’iniziativa dell’ESC per una maggiore informazione sulla malattia Si sono concluse con successo le giornate europee dello scompenso cardiaco, che nel mese di maggio scorso hanno reso disponibili visite gratuite in 70 centri cardiologici su tutto il territorio nazionale. L’iniziativa è stata promossa dalla Società europea di Cardiologia (ESC) e realizzata in […]

Scompenso cardiaco: a maggio le giornate europee di informazione

Una nuova campagna d’informazione su prevenzione e terapia Un milione circa di persone affette, più frequentemente anziane, 500 ricoveri ospedalieri al giorno, e un raddoppio dei casi previsto entro il 2030. Sono questi i numeri preoccupanti dello scompenso cardiaco, che fanno parlare gli esperti di una vera epidemia. Eppure si tratta di una patologia in […]

Scompenso cardiaco, tre biomarkers predicono il rischio

Lo scompenso cardiaco è una condizione ad alto rischio per i pazienti e una patologia che grava sulla spesa sanitaria per le frequenti ospedalizzazioni. Le indicazioni sulla gravità della patologia e sui possibili sviluppi sono una base importante per predisporre la migliore strategia terapeutica. Il lavoro di un gruppo di ricercatori italiani ha portato a […]

Scompenso cardiaco, una campagna per non trascurare la malattia

Lo scompenso cardiaco colpisce quasi un milione di italiani causando circa 190 mila ricoveri all’anno. La malattia, oltre a compromettere la qualità di vita, mette i pazienti in una condizione di alto rischio (1 paziente su 4 muore entro 1 anno dalla diagnosi). Tuttavia spesso il paziente non ha un’informazione adeguata sulla malattia e sulle […]