Il CHMP “promuove” nintedanib nella fibrosi polmonare idiopatica

fibrosi polmonare
Lo scorso 21 novembre il CHMP dell’EMA ha emesso parere positivo su nintedanib (inibitore di tirosin-chinasi a piccola molecola) per il trattamento di pazienti con fibrosi polmonare idiopatica (FPI). I risultati degli studi clinici di Fase III INPULSIS®, pubblicati anche sul New England Journal of Medicine, hanno indicato che il farmaco rallenta in maniera significativa la progressione della malattia in una vasta tipologia di pazienti

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Login utenti registrati
   
Nuovo utente
*Indicare l'accettazione delle condizioni di servizio TOS
*Campo obbligatorio