Calcificazioni coronariche Predittori indipendenti di ictus nella popolazione generale

Nei soggetti a basso o medio rischio CV, le calcificazioni coronariche risultano anche predittori di ictus Le calcificazioni coronariche (CAC), già identificate come potenti predittori di infarto miocardico, si rivelano ora anche predittori indipendenti di ictus nei soggetti classificati a basso o medio rischio cardiovascolare, tra i quali consentono di riconoscere quelli con un rischio più elevato. È questo il risultato di uno studio di

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Login utenti registrati
   
Nuovo utente
*Indicare l'accettazione delle condizioni di servizio TOS
*Campo obbligatorio